Europa e Ungheria: ho preferito non cadere nella trappola del sistema

Stamane, come tutti sapete, vi è stata una votazione importante in Plenaria. Per la prima volta il Parlamento europeo si è espresso per l’applicazione dell’art.7 del Trattato di Lisbona, che prevede pesanti sanzioni per uno Stato Membro, in questo caso l’#Ungheria, che venga giudicato non rispettoso dei valori fondanti dell’Unione europea.

Io non ho accettato di schierarmi con il “sistema” e di creare questo pericolosissimo precedente, ed ho scelto di astenermi da questa decisione. Per quanto mi riguarda, un governo democraticamente eletto deve poter esercitare le sue funzioni, e per quanto discutibili siano le sue scelte politiche, esse sono eventualmente deprecabili (e sicuramente quelle di #Orban lo sono), ma rimangono una questione dei cittadini di tale Stato, che si sono scelti il loro governo in piena autonomia, come è giusto che sia.

Oggi all’Ungheria…domani all’Italia? Magari perché qualche presa di posizione non va a genio ai “signori” che governano questa #Europa a trazione tedesca? Ecco, semplicemente ho preferito non cadere nella trappola del sistema.

Print Friendly, PDF & Email