Numero eccessivo degli obiettori di coscienza nei nostri ospedali?

Oggi ho incontrato i rappresentanti di LAIGA (Libera Associazione Italiana Ginecologi per Applicazione legge 194), Vita di Donna, Unione Donne in Italia, il Dott. Fabrizio d’Alba (DG dell’Ospedale San Camillo-Forlanini, il Dott. Stefano Vitali e la Dott.ssa Giovanna Scassellati del San Camillo-Forlanini, si è discusso riguardo al problema del numero eccessivo degli obiettori di coscienza nei nostri ospedali: la legge 194 è una buona legge ma va applicata in pieno, c’è molta ipocrisia perché in un Paese sempre meno cattolico dalle statistiche pare che tutti i cattolici siano concentrati nelle strutture sanitarie italiane solo per fare carriera o per opportunismo.


Print Friendly, PDF & Email